Come nascono i suoi bisogni?

Il neuromarketing indaga non solo le percezioni inconsce dei consumatori ma anche come si creano i processi di desiderio e di dipendenza.

Uno dei neurotrasmettitori più importanti del nostro cervello è la dopamina che viene rilasciata quando si prova una sensazione di grande benessere e che ha il compito di stimolare la ricerca di ciò che ci ha dato piacere. Un atto di consumo piacevole attiva il cervello con un processo che si rinforza nel tempo, rendendoci vulnerabili alla tentazione e alle tendenze compulsive.

Il sistema dopaminergico si caratterizza infatti per diminuire la propria sensibilità mano a mano che un’esperienza piacevole e la relativa ricompensa vengono ripetute nel tempo causando una vera e propria dipendenza.

Attraverso il monitoraggio dell’attività cerebrale durante le decisioni di scelta e di consumo è possibile misurare e prevedere l’evoluzione dei processi attraverso cui si crea il desiderio.